Rassegna stampa

 

23/09/2008

IL TEMPO

TRAPIANTO DELLA MANO A UN TERAMANO ALL'OSPEDALE DI PAVIA



C'è anche un teramano fra i pazienti trapiantati che hanno festeggiato a Monza i dieci anni di attività dell'Istituto Italiano di Chirurgia della Mano diretto dal professor Marco Lanzetta. Gianni D'Antonio, 39 anni, detiene anche un piccolo record.

E' fra i tre italiani (a livello internazionale gli interventi sono 43) ai quali negli ultimi dieci anni è stata trapiantata una mano. Gianni D'Antonio è sposato e ha una figlia piccola. Lavora come operaio in una stamperia di materie plastiche a Teramo. Sette anni fa perse l'uso di una mano a causa di un incidente domestico. Prima dell'intervento non seguiva alcuna terapia. Portava una protesi elettrica molto fastidiosa pesante che utilizzava solo nei momenti di tempo libero.

«Seppi del primo trapianto della mano eseguito a Monza nel 2000 grazie agli articoli pubblicati sui giornali - racconta Gianni D'Antonio- Colsi l'occasione al volo. Mi feci visitare dall'équipe del professor Lanzetta ed eseguii tutti gli esami di controllo e di idoneità al trapianto. Dopo 7-8 mesi ricevetti la notizia che era possibile effettuare l'intervento. La gioia, ovviamente, fu immensa».

Non è facile vivere senza l'uso di una mano. «Puoi fare solo poche cose, ti senti in ogni modo limitato -conferma Gianni D'Antonio- Anche nella prospettiva che l'intervento non potesse riuscire, valeva comunque la pena di tentare».

I giorni immediatamente successivi al trapianto non furono molto incoraggianti. «Non sentivo la mano -ricorda Gianni D'Antonio- e invece dopo l'intervento ci si aspetta di sentire qualcosa subito».

Ci sono voluti mesi di intensa attività di fisioterapia, dapprima a Monza, poi a Roma e infine a Teramo. «La riabilitazione ha costituito un periodo di grandi soddisfazioni -puntualizza l'operaio teramano- perché vedevo costanti miglioramenti. Non ho mai provato dolore ma era sicuramente singolare riuscire a fare dei progressi e ritrovare gradualmente la consapevolezza di quei piccoli gesti».

La funzionalità della mano trapiantata a Gianni D'Antonio è oggi del 60%.

DOVE SIAMO

Telefono: +39 039 23 24 219
E-Mail: info@centronazionaleartrosi.it
Indirizzo: Vicolo Scuole 5 - Monza - IT

COME PRENOTARE

La prenotazione può essere effettuata:
  • di persona presso la nostra sede a Monza, vicolo Scuole 5, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00
  • telefonando al n. 039 23 24 219
La segreteria fornirà le informazioni circa le formalità di accettazione, i documenti da presentare e come raggiungerci. Per disdire la prenotazione telefonare al n. 039 23 24 219 o inviare un fax al n. 039 23 15 228 o una e-mail all'indirizzo info@centronazionaleartrosi.it